EURO Veneta srl - News

Tutti gli articoli


L'ing. Antonio Casotto, presidente del gruppo Ethan e fra i promotori della Rete Innovativa Regionale (RIR) Veneto Green Cluster, ha presentato i risultati raggiunti con il progetto sui Sistemi Avanzati di Recupero dei Rifiuti (SARR) nell'ambito della presentazione del Piano Industriale del Veneto, evento che si è tenuta presso l'Aula Magna dell'Università di Verona, lunedì 25 marzo.

Il progetto SARR, promosso da Veneto Green Cluster, punta a recuperare risorse dai rifiuti attraverso la realizzazione di una piattaforma tecnologica collaborativa per la ricerca e l'innovazione nell’ambito di un’economia circolare, in cui attivare un meccanismo virtuoso, standardizzato e informatizzato che, per ogni rifiuto, preveda: 1.Caratterizzazione del rifiuto, 2.Analisi dei mercati di sbocco, 3.Processo di trasformazione, 4.Industrializzazione, 5.Regolamentazione economica dello scambio. Sono 5 le applicazioni commerciali associate al progetto SARR e in particolare:

- Impiego di scarti di acciaierie in edilizia; 
- Recupero del FORSU in impianto integrato biogas-alghe;
- Recupero delle plastiche eterogenee per asfalti modificati;
- Recupero del cartongesso per nuovi impieghi in edilizia;
- Recupero di molecole bioattive da scarti di frutta.

Fondamentale in queste attività è stato il ruolo dei partner rappresentati, oltre che dalle imprese produttrici del rifiuto e imprese utilizzatrici del rifiuto recuperato, organismi di ricerca e imprese di gestione e trasformazione del rifiuto.


Nelle immagini il pubblico che, nell'Aula Magna di Verona, ha assistito alla presentazione del Piano industriale del Veneto, e l'ing. Antonio Casotto durante l'esposizione die risultati del SARR.

    Postato in:
  • Ambiente
  • News

Le attività delle aziende del gruppo Ethan si arricchiscono di una nuova collaborazione. L’ing. Antonio Casotto (a destra nella foto), presidente del gruppo, ha infatti sottoscritto un contratto d’agenzia con il dott. Giuseppe Marchese, per lo sviluppo della commercializzazione delle attività delle aziende partecipate da Ethan S. p. A. nel Trentino Alto Adige. In particolare la nuova collaborazione è dunque finalizzata allo sviluppo del mercato delle aziende Ethan in riferimento alla gestione dei rifiuti, consulenza ambientale, offerta di MPS.



    Postato in:
  • Ambiente
  • News

Ethan S.p.A. acquisisce nuove aree a Grisignano (VI) per assecondare lo sviluppo delle aziende del gruppo. Nel video sottostante l'ing. Antonio Casotto, presidente Ethan group, presenta i nuovi edifici ospiteranno le sedi della capogruppo, un laboratorio per l'analisi dei rifiuti e un nuovo capannone, adiacente all'impianto di gestione rifiuti Elite Ambiente s.r.l., grazie a cui la superficie dell'attuale impianto raddoppia a 500 mq con la possibilità di gestire 1000 tonnellate al giorno, di cui 250 tonnellate da avviare al trattamento MPS, miscelazione rifiuti, produzione CSS (Combustibile Solido Secondario). 



    Postato in:
  • Ambiente
  • News


La sequenza delle immagini si riferisce a: la nuova sede Ethan group (in alto a sinistra), il nuovo laboratorio di analisi (in alto a destra), il nuovo capannone grazie a cui raddoppierà la superficie destinata alla gestione dei rifiuti dell'impianto Elite Ambiente di Grisignano.

Il gruppo Ethan continua a investire per assecondare la crescita delle aziende partecipate. Sono stati infatti acquisiti 3 edifici in prossimità delle sedi di Ethan ed Elite Ambiente di Grisignano, di cui un capannone di circa 2500 mq, grazie a cui larea dellimpianto Elilte per la gestione rifiuti in loco diventerà di 5000 mq raddoppiando così la sua estensione. 

Nellarea antistante il capannone è stato acquistato un immobile in cui sarà inserito un laboratorio di analisi sui rifiuti e materie prime seconde (MPS) recuperate dai rifiuti. Nel terzo edificio, antistante limpianto Elite Ambiente di Grisignano, traslocherà la sede della capogruppo Ethan, mentre la storica sede Elite Ambiente di Via Pigafetta ospiterà anche gli uffici di Emme Trasporti, l'azienda del gruppo dedicata alla gestione logistica.

All'interno della nuova sede Ethan saranno ricavati uffici e aule per la formazione, mentre il capannone collegato (di circa 600 mq) fungerà da base logistica per mezzi, dotazioni, ricambi e DPI per tutte le aziende del gruppo. Con questa nuova fase di sviluppo, la capacità di stoccaggio del sito Elite Ambiente di Grisignano passerà a 1000 tonnellate al giorno, di cui 250 tonnellate da avviare al trattamento MPS, miscelazione rifiuti, produzione CSS (Combustibile Solido Secondario).

Il CSS rappresenta una nuova opportunità di recupero energetico per quei rifiuti che non possono essere rigenerati come MPS.

    Postato in:
  • Ambiente
  • News

Abbiamo scelto la COMBO della RCM, come macchina per assicurare la massima pulizia della pavimentazione interna ed esterna dell'impianto di smaltimento rifiuti Elite Ambiente di Brendola. Combo è una macchina combinata con operatore a bordo che spazza, lava e asciuga e si è rivelata una scelta ideale per la pulizia di un impianto di smaltimento rifiuti particolarmente attivo. Nel video, l'ing. Antonio Casotto, presidente del gruppo Ethan, spiega il perché la scelta è ricaduta su questa particolare macchina, mentre l'ing. Daniele Sambati, direttore vendite RCM S. p. A., illustra le caratteristiche tecniche dell'imponente mezzo.


    Postato in:
  • Ambiente
  • News

Di emergenza rifiuti in Veneto ne hanno discusso gli operatori del settore in un incontro molto partecipato promosso dal Movimento Veneto Green tenutosi mercoledì 14 novembre presso l'Hotel Four Points by Sheraton di Padova. "Emergenza Rifiuti. Abbiamo la Soluzione!" è stato il richiamo di un appuntamento caratterizzato da proposte concrete e condivisione di soluzioni per poter superare l'attuale fase di particolare gravità per il settore che si riversa su tutte le aziende produttrici di scarti da smaltire. In particolare, le aziende del settore, lamentano la scarsità di impianti disponibili in Italia per poter smaltire i rifiuti industriali. 


Una situazione che costringe gli operatori a cercare impianti disponibili all'estero, con costi che aumentano esponenzialmente, non solo per la distanza, ma anche perché chi gestisce termovalorizzatori e discariche sta approfittando di questa situazione aumentando esponenzialmente i prezzi. Si tratta di una situazione che costringe gli operatori a rivedere al continuo rialzo le tariffe che si trovano costrette a pagare le aziende che intendono smaltire correttamente i propri i rifiuti. A questa allarmante situazione si aggiungono le difficoltà burocratiche, legate alla complessità e alla lentezza della gestione delle richieste di trasporto transfrontaliero dei rifiuti da parte della Regione Veneto.

Un quadro, quello descritto, che delinea una situazione di emergenza del settore che ha richiamato allo Sheraton un centinaio di operatori che chiedono alla Regione Veneto di essere messi nelle condizioni di lavorare meglio. A questo proposito, nelle prossime settimane sarà convocato un nuovo tavolo di lavoro degli operatori allargato ai rappresentanti politici veneti impegnati sul tema rifiuti.

Di seguito i video disponibili sui canali Ethan group, Ricicla Tv e 7 Gold relativi all'incontro Emergenza Rifiuti. Abbiamo la Soluzione! svoltosi il 14 novembre e la locandina di invito all'incontro::